Lettura espressiva: l’estremo livello a cui potrai giungere

Mi ricordo ancora chiaramente, e mi compare un grosso sorriso ogni volta che ci penso, quando in fase di registrazione Alessandra, dopo aver fatto questa lettura espressiva alzò la testa, guardò il mio amico Giuseppe, e chiese sorpresa:

“Giuseppe, ma stai piangendo?!?!” Si, si era commosso davvero…(e normalmente Giuseppe non piange mai!)

Quel brano, letto con la magica voce di Alessandra, aveva mosso in lui qualche corda segreta della sua anima e così il suo volto si bagnò di lacrime di commozione.

Invito anche Te ad unirti all’emozione:

Accendi le casse ad alto volume o, ancora meglio, mettiti le cuffie, chiudi gli occhi e lasciati cullare dalla Voce di Alessandra in questa fantastica Storia…

Pensa come potresti applicare questa enorme capacità di lettura alla Tua Vita…

Magari leggendo un discorso in pubblico, magari in azienda, magari leggendo le favole della buona notte ai tuoi figli…

Pensa se le insegnanti e gli studenti conoscessero queste tecniche, se sapessero come usare la Voce per dar Vita ai testi che leggono…

Quanto sarebbe più piacevole andare a scuola e studiare..?!

Hai ascoltato la lettura di Alessandra?

Hai notato cosa ha fatto? Qualcosa di particolare…?

Vediamo di analizzare alcuni aspetti utili se anche tu devi leggere ad alta voce e interpretare un testo per ottenere un’ottima lettura espressiva e interpretata.

Punto 1) Cambia l’espressione del viso

La faccia è importante per l’emissione della voce, se pronunci una frase senza il sorriso o con il sorriso.. beh, la differenza si sente!

Punto 2)  Varia il Ritmo

Il Ritmo della lettura è estremamente importante. La continua variazione di velocità e pause crea la magia: genera emozioni sia in chi parla sia in chi ascolta.

Punto 3) Modula la Voce

Oltre al ritmo, Alessandra cambia in continuazione anche Volume e Tono, altri due elementi espressivi importantissimi per generare emozioni e coinvolgere l’ascoltatore, rendendo piacevole la nostra voce.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *