Come Trasmettere e Gestire le Emozioni

La Potenza Emotiva della Voce

 

E’ possibile decidere quali emozioni vivere e comunicare?

E’ possibile generare emozioni diverse da quelle che viviamo?

Assolutamente SI!
Certamente bisogna allenarsi, però è possibile decidere, gestire e comunicare le emozioni che desideri.

Ovviamente più alleni la tua capacità di usare la voce più questo processo diventa facile ed automatico.

Infatti siamo Noi a decidere che voce usare e quali colori della voce – o sensazioni – comunicare.

In questo video ti spiego esattamente come funzionano le Emozioni, come si creano e come puoi governarle grazie alla tua voce.

Il Potere della Voce

La voce è uno strumento di potere emotivo che possediamo tutti.

La modulazione della voce, con i suoi alti e bassi, riflette la nostra gamma interna di emozioni.

Attraverso una voce che trema possiamo trasmettere nervosismo, oppure con una risata gioiosa possiamo esprimere felicità.

La nostra voce può anche calmare un bambino che piange o incoraggiare un amico.

Il suo impatto va oltre le parole pronunciate, toccando la fibra emotiva dell’ascoltatore.

C’è un Legame tra Voce ed Emozioni

Ogni modulazione, ogni pausa, e ogni variazione di tono possono dipingere un quadro emotivo.

Quando gestiamo consapevolmente questi aspetti, possiamo scegliere le emozioni da comunicare, trasformando la nostra voce in uno strumento di espressione emozionale.

La connessione tra voce e emozioni è profonda e complessa.

La nostra voce non è solo un mezzo per comunicare pensieri, ma anche un potente strumento per esprimere e influenzare le emozioni, sia in noi stessi che negli altri.

Il Suono Della Voce vale Più di mille Parole

Quando parliamo, non trasmettiamo solo informazioni; inviamo anche segnali emotivi attraverso il tono, il ritmo e la modulazione della nostra voce.

Questi elementi possono evocare reazioni emotive anche significative nell’ascoltatore, indipendentemente da quello che si dice.

Per esempio, una voce calma e rilassata può trasmettere serenità e fiducia, mentre un ritmo accelerato può esprimere urgenza o eccitazione.

Prova ad immaginare:

Se sei stanco e triste, ma ascolti musica allegra e ti metti a ballare, cosa succede? Ti riattivi e diventi felice!

Se sei nervoso o stressato, ma ti sdrai e ascolti musica rilassante, cosa succede? Ti rilassi!

Magari non subito, ma basta avere un po’ di pazienza e il suono ti fa cambiare emozione.

La stessa cosa succede in te e negli altri ascoltando la voce di chi parla.

Se tu inizi a parlare con il sorriso, “ricordandoti di avere un viso”, sarai già a metà strada verso una una comunicazione efficace e piacevole!

Continua a parlare con il sorriso e porta un po’ di pazienza, vedrai che le emozioni che provate, tu e chi ti ascolta, cambieranno e diventeranno proprio quelle che tu desideri!

Esercizi Pratici per Modulare la Tua Voce

Per sviluppare una maggiore consapevolezza ed espressione emotiva attraverso la voce, è utile praticare esercizi di respirazione e modulazione vocale.

Registrare la propria voce e ascoltarsi può essere un ottimo modo per riconoscere e migliorare le proprie capacità espressive.

Dizione e Carisma: Essenziali per la Voce Magnetica

La dizione gioca un ruolo cruciale nella chiarezza e nell’impatto della nostra voce.

Un’articolazione chiara e precisa delle parole aumenta la comprensibilità e l’efficacia del nostro messaggio.

Inoltre, il carisma vocale, che deriva dall’essere autentici e passionali nel nostro parlare, può rendere la nostra voce più attraente e influente.

Coltivare il Carisma Attraverso la Voce

Parlare con autenticità e passione è fondamentale per sviluppare un carisma naturale.

Questo implica essere presenti nel momento, comunicando le nostre emozioni in modo genuino e coinvolgente.

L’Arte delle Pause: Potenziare il Messaggio

L’utilizzo strategico delle pause può aumentare notevolmente l’efficacia della nostra comunicazione.

Le pause ben posizionate possono creare suspense, enfatizzare i punti chiave e consentire all’ascoltatore di elaborare le informazioni.

Ascoltare per Migliorare

L’ascolto attento e attivo è fondamentale non solo per comprendere gli altri, ma anche per adattare il tono e il ritmo della nostra voce alle diverse situazioni e personalità.

Conclusione: Il Viaggio Emotivo Attraverso la Voce

Attraverso la comprensione e la pratica, possiamo migliorare significativamente la nostra abilità di comunicare efficacemente e gestire le emozioni attraverso la voce.

Questo non solo migliora la nostra comunicazione personale e professionale, ma ci permette anche di stabilire connessioni più profonde e significative con gli altri.

L’Influenza Della Voce Nelle Relazioni Sociali

La nostra voce è uno strumento chiave nelle interazioni sociali, capace di influenzare profondamente come gli altri ci percepiscono. Attraverso la voce, comunichiamo non solo parole, ma anche emozioni, intenzioni e la nostra personalità.

Comunicare con Sicurezza e Competenza

Per essere percepiti come persone sicure e competenti, è fondamentale avere una voce ben modulata. Questo implica l’uso consapevole di tono, ritmo e volume per trasmettere il messaggio desiderato. La modulazione vocale consapevole è particolarmente cruciale in situazioni stressanti, dove può aiutare a mantenere il controllo emotivo.

La Voce Come Riflesso Delle Emozioni Umane

La voce umana è un riflesso autentico delle nostre emozioni. Comprendere e sviluppare la relazione tra voce ed emozioni consente una maggiore consapevolezza di sé e una comunicazione più efficace. La nostra capacità di esprimere e percepire le emozioni attraverso la voce è fondamentale per creare connessioni significative con gli altri.

Conclusioni: Potenziare La Voce Per Un Maggiore Impatto

Rafforzare la dizione e coltivare il carisma vocale, oltre a lavorare sull’intonazione, il ritmo e le pause, può notevolmente migliorare il modo in cui influenziamo gli altri attraverso la nostra voce. Una voce potente e ben gestita è uno strumento prezioso in numerosi contesti, sia personali che professionali.

Approfondimenti su Gestione Vocale ed Emozionale

Tecniche Avanzate di Comunicazione Vocale

Per potenziare ulteriormente la tua comunicazione, considera l’importanza di variare l’intonazione e il ritmo.

L’intonazione gioca un ruolo cruciale nel trasmettere emozioni e intenzioni, mentre il ritmo può influenzare l’energia del discorso.

Praticare la lettura ad alta voce con variazioni intenzionali di tono e ritmo può affinare la tua capacità di trasmettere messaggi emotivi complessi.

L’Arte dell’Ascolto Attivo

L’ascolto attivo è fondamentale nella comunicazione efficace.

Prenditi il tempo per ascoltare veramente gli altri e adattare il tono della tua voce in risposta.

Questa capacità di rispondere emotivamente ai tuoi interlocutori crea una connessione più profonda e autentica.

Metti in Pratica Ciò che Abbiamo Imparato

Sfruttare le Competenze Acquisite

Rifletti su come puoi applicare questi concetti nella tua vita quotidiana.

Che si tratti di migliorare la tua comunicazione in contesti professionali o personali, l’uso consapevole della voce può aprire nuove strade nella tua capacità di influenzare e connetterti con gli altri.

Accelera il Tuo Apprendimento con Percorsi Specializzati

Ora ti trovi davanti a un bivio:

    • Potresti stare fermo e non fare nulla, al limite leggere qualche altro articolo del nostro blog e nulla più
    • Potresti tentare di fare esercizio da solo o acquistando qualche corso a basso costo su internet con la fondata incertezza nei risultati che potresti ottenere
    • Oppure potresti andare sul sicuro scegliendo di migliorare davvero venendo accompagnato passo passo nel tuo percorso di miglioramento di voce, dizione e comunicazione carismatica grazie ai nostri percorsi esclusivi.

Grazie a noi potrai affinare le tue abilità vocali e emotive, raggiungendo livelli di espressione che forse non avevi immaginato possibili.

Puoi candidarti ai nostri percorsi svolgendo una Videocall di Analisi Gratuita della tua voce e comunicazione così che capiremo assieme se e come potremmo aiutarti con un percorso su misura per te dandoti la Garanzia del Risultato. Vai QUI: https://dizionedigitale.it/info/

Conclusione: Il Viaggio Continua

Ricorda: il percorso verso una comunicazione più efficace e la gestione delle emozioni è un viaggio continuo.

Ogni passo che fai per migliorare la tua voce e la tua capacità di comunicare le tue emozioni è un passo verso una maggiore comprensione di te stesso e delle relazioni che costruisci.

La Tua Voce, La Tua Forza

La tua voce è un dono unico e potente, uno strumento che può aprire porte, creare opportunità e connettere cuori.

Mentre procedi in questo viaggio, tieni presente il potere che possiedi ogni volta che parli.

La tua voce può ispirare, motivare e trasformare non solo la tua vita, ma anche quelle delle persone intorno a te.

Sfrutta al meglio questo strumento meraviglioso!

 

Ascolta il Podcast: Puoi Gestire le Emozioni con la Voce?

Introduzione al Public Speaking: Un’Arte Fondamentale

Parlare in pubblico è una competenza essenziale in molti ambiti, sia professionali che personali.

È l’arte di comunicare efficacemente le tue idee, influenzare gli altri e lasciare un’impressione duratura.

Questo articolo esplorerà in profondità i segreti dei grandi oratori, fornendoti una guida dettagliata per migliorare le tue capacità di public speaking.

Che tu stia tenendo una presentazione aziendale, un discorso in un evento sociale, o semplicemente voglia migliorare le tue abilità comunicative, queste strategie ti guideranno verso la realizzazione di presentazioni coinvolgenti e memorabili.

Creare una Connessione Emotiva nel Public Speaking

Stabilire una connessione emotiva con il pubblico è il segreto per catturare l’attenzione e lasciare un’impressione duratura.

Questo richiede non solo di parlare, ma anche di ascoltare e capire le esigenze e le emozioni del tuo pubblico.

Quando racconti storie personali o aneddoti, non si tratta solo di narrare eventi, ma di trasmettere emozioni e esperienze che il pubblico può sentire come proprie.

Questo crea un legame empatico, facendo sì che il tuo messaggio non solo venga ascoltato, ma anche sentito.

Tecniche per Stabilire un Legame Emotivo:

  1. Utilizza storie personali: Condividi esperienze personali per dimostrare la tua umanità e autenticità. Questo non solo mostra la tua vulnerabilità ma crea anche un terreno comune con il pubblico.
  2. Includi aneddoti emotivi: Seleziona storie, aneddoti o esempi che il tuo pubblico possa riconoscere. Questo aiuta a creare un collegamento emotivo, rendendo il tuo messaggio più impattante.
  3. Evidenzia esempi pratici: Usa esempi concreti e tangibili per illustrare i tuoi punti. Questo aiuta il pubblico a visualizzare ciò di cui parli, rendendo il tuo messaggio più memorabile.

Voce e Linguaggio del Corpo: Pilastri del Public Speaking

La tua voce e il linguaggio del corpo sono strumenti potenti che possono migliorare o compromettere il tuo messaggio.

Una voce chiara e ben modulata, abbinata a un linguaggio del corpo aperto e sicuro, può trasmesso credibilità e autorità.

D’altra parte, una voce incerta o un linguaggio del corpo chiuso possono diminuire l’impatto del tuo messaggio.

Elementi Chiave della Comunicazione Non Verbale:

  1. Modula la voce: L’uso di variazioni nel tono, nel volume e nel ritmo mantengono l’attenzione del pubblico. Continua a variare gli elementi espressivi della tua voce per mantenere alta l’attenzione e il coinvolgimento del pubblico.
  2. Usa pause strategiche: Le pause possono essere utilizzate per enfatizzare punti importanti, consentire al pubblico di riflettere, o semplicemente per dare un ritmo al tuo discorso.
  3. Migliora la postura: Una postura eretta e gesti precisi trasmettono fiducia e autorità. Evita movimenti nervosi o postura chiusa che possono trasmettere insicurezza.

Chiarezza e Semplicità: Fondamenti del Messaggio

Un messaggio chiaro e semplice è fondamentale per comunicare efficacemente.

L’uso eccessivo di tecnicismi o intercalari può confondere e distogliere l’attenzione del pubblico.

Una struttura chiara e logica aiuta il pubblico a seguire il tuo discorso e a ricordare i punti chiave.

Strategie per un Messaggio Chiaro:

  1. Semplifica il linguaggio: Utilizza termini che tutti possano comprendere. Evita l’uso di termini troppo tecnici a meno che il tuo pubblico non sia specializzato in quel campo.
  2. Struttura logica: Organizza il tuo discorso in modo sequenziale e logico. Assicurati che ci sia un flusso naturale dall’inizio alla fine, collegando ogni parte in modo che il pubblico possa seguire facilmente.
  3. Ripeti i punti chiave: Ripetere i concetti importanti aiuta a rafforzare il messaggio e assicura che il pubblico li ricordi. Non esagerare, ma un rafforzamento strategico è efficace.

La Dizione nel Public Speaking

Una dizione chiara è cruciale nel public speaking. La dizione l’abilità di pronunciare le parole in modo che siano facilmente comprensibili, senza distorsioni o ambiguità.

Una buona dizione non è solo questione di pronuncia corretta, ma anche di prosodia, ritmo, enfasi e volume, che insieme contribuiscono alla chiarezza del messaggio.

Migliorare la Dizione:

  1. Studiare le Regole: la Dizione ha delle regole precise, dedicati del tempo per studiarle e correggere la pronuncia delle varie parole dell’italiano sulla base delle regole corrette. Per farlo puoi studiare su qualche libro di dizione o seguire un corso di dizione. Ovviamente ti consiglio il nostro di Dizione Digitale dove sarai guidato dal mio staff, settimana per settimana, da zero alla tua dizione perfetta.
  2. Esercizi di articolazione e dizione: Pratica esercizi specifici per migliorare la tua articolazione e pronuncia, questi includono esercizi di lettura sillabata, lettura dritta, scioglilingua, lettura espressiva e altro ancora.
  3. Registrazioni audio: Registra il tuo discorso e ascoltalo per individuare aree di miglioramento nella tua dizione.
  4. Feedback professionale: Considera di lavorare con un nostro coach di dizione digitale per ottenere un feedback esperto e personalizzato.

La Pratica Continua per Migliorare

La pratica costante è essenziale per migliorare nel public speaking.

Preparati intensamente per ogni presentazione, esercitati davanti allo specchio, registra le tue sessioni, e cerca feedback costruttivi.

La familiarità con il discorso che devi dire aumenterà la tua sicurezza e ti permetterà di presentare con maggiore naturalezza.

Metodi di Pratica Efficace:

  1. Registrazioni: Usa registrazioni per analizzare la tua performance. Ascolta la tua voce, osserva il tuo linguaggio del corpo e valuta la tua capacità di mantenere l’attenzione del pubblico.
  2. Feedback: Chiedi feedback da colleghi, amici o un coach professionale. Feedback diversi offrono varie prospettive che possono aiutarti a migliorare in modi che potresti non aver considerato.
  3. Simulazioni: Esercitati in ambienti che emulano la situazione reale. Questo può includere parlare di fronte a un gruppo di amici o utilizzare tecnologie di realtà virtuale per simulare un pubblico.
  4. Esercizi davanti allo specchio: Improvvisa dei discorsi davanti allo specchio, focalizzando l’attenzione al tuo sorriso e al tuo linguaggio del corpo in particolar modo alla gestualità: le mani devono muoversi a una altezza che va dalla cintura al torace.

Adattabilità al Pubblico: Chiave del Coinvolgimento

La capacità di adattarti al pubblico è fondamentale per mantenere l’interesse e l’engagement del pubblico.

Essere sensibili alle loro reazioni e adattare il tuo approccio di conseguenza può fare la differenza tra un discorso che risuona e uno che viene dimenticato.

Tecniche di Adattabilità:

  1. Osserva le reazioni del pubblico: Adatta il tuo discorso in base al feedback non verbale che ricevi. Se noti che il pubblico sembra annoiato o distratto, potrebbe essere il momento di cambiare approccio.
  2. Flessibilità nel contenuto: Sii pronto a deviare dal tuo piano originale. Se una particolare sezione del tuo discorso non sta risuonando, passa a un argomento diverso o usa un approccio differente.

L’Umorismo nel Public Speaking

L’umorismo può essere un potente strumento di coinvolgimento nel public speaking.

Usato correttamente, può alleggerire l’atmosfera, rendere il tuo messaggio più memorabile e aiutarti a connetterti con il pubblico a un livello più umano.

Implementare l’Umorismo:

  1. Sviluppa il tuo stile di umorismo: Adatta il tuo umorismo al contesto e al pubblico. Non tutti gli stili di umorismo funzionano con ogni pubblico, quindi è importante conoscere il tuo pubblico e ciò che probabilmente troveranno divertente.
  2. Alleggerisci momenti pesanti: Usa l’umorismo per alleggerire argomenti complessi o pesanti. Questo può aiutare a mantenere il pubblico impegnato e rendere il tuo messaggio più accessibile.

Verso il Successo nel Public Speaking

Essere un efficace oratore pubblico apre molte porte nel mondo professionale e personale.

Analizzando i discorsi di oratori influenti e applicando queste tecniche, puoi sviluppare uno stile unico che risuona con il tuo pubblico.

La chiave del successo nel public speaking sta nella pratica costante e nel continuo miglioramento.

Apprendere dai Migliori:

  1. Analizza discorsi famosi: Studia i discorsi di oratori famosi e nota come usano la loro voce, linguaggio del corpo, e come strutturano i loro messaggi.
  2. Applica le tecniche osservate: Prova a integrare alcune di queste tecniche nei tuoi discorsi. Sperimenta e trova ciò che funziona meglio per il tuo stile personale.

Crescita Continua:

  1. Rimani aggiornato: Il mondo del public speaking è in continua evoluzione. Partecipa a workshop, seminari e corsi per rimanere aggiornato sulle ultime tecniche e tendenze.
  2. Autovalutazione e miglioramento: Dopo ogni discorso, prenditi un momento per riflettere su ciò che ha funzionato e su ciò che può essere migliorato. Impara dai tuoi errori e celebra i tuoi successi.

Conclusione: Trasforma Ogni Presentazione in un’Esperienza Coinvolgente

Ricorda, l’obiettivo finale del public speaking è trasformare ogni presentazione in un’esperienza coinvolgente e memorabile.

Con la giusta preparazione, pratica, e l’adozione di tecniche efficaci, puoi diventare un oratore di successo che lascia un’impressione duratura sul suo pubblico.

Risorse Consigliate:

Link Esterni Utili per l’Approfondimento:

Attraverso queste tecniche, risorse, e una dedizione costante alla crescita personale, puoi elevare le tue capacità di public speaking a nuovi livelli, aprendoti a nuove opportunità e successi.

Buona fortuna e buona pratica!

Ascolta il Podcast di questo articolo e scopri i segreti del Public Speaking

 

Come comunicare emozioni con la tua Voce

Se non vieni ascoltato è perché non sai emozionare!

Ecco perché devi imparare a comunicare emozioni con la tua voce.

Scopri come puoi generare la massima emozione quando parli in pubblico o quando leggi.

Bastano delle semplici tecniche vocali o bisogna avere altre abilità?

Scoprilo in questo preziosissimo video e articolo!

Il Potere Emotivo della Voce

La voce umana è uno strumento incredibilmente potente, capace di trasmettere un’ampia gamma di emozioni e sentimenti.

Che si tratti di un discorso pubblico, una presentazione professionale, o semplicemente di una conversazione quotidiana, la tua voce può influenzare profondamente chi ti ascolta.

In questo articolo, esploreremo come puoi utilizzare la tua voce per comunicare emozioni in modo efficace e coinvolgente.

Tecniche Vocali e Respirazione per Esprimere Emozioni

Per comunicare emozioni con la voce, è fondamentale comprendere e praticare diverse tecniche vocali.

Una respirazione diaframmatica corretta, la modulazione del tono, la variazione del volume, e l’uso del ritmo sono tutti aspetti che possono essere affinati per migliorare la tua capacità espressiva e la tua capacità di esprimere emozioni.

Una respirazione profonda e controllata, per esempio, è essenziale per sostenere la tua voce con una corretta variazione di volumi per molto tempo senza affaticarti.

Inoltre, allenare e praticare la respirazione diaframmatica mentre parli non solo supporta la voce durante la comunicazione, ma ti può aiutare anche a gestire le emozioni.

Esempi di tecniche vocali:

  • Modulazione del Tono: Varia l’intonazione per esprimere differenti stati emotivi.
  • Variazione del Volume: Utilizza il volume per enfatizzare certi punti o per creare intimità.
  • Ritmo e Pause: Gioca con il ritmo del discorso e usa pause strategiche per creare suspense o enfasi.

Superare i Blocchi Emozionali e Integrare il Linguaggio del Corpo

Per comunicare emozioni in modo autentico, è necessario collegarsi con il proprio mondo emotivo interno, col “second brain” (secondo cervello), la pancia.

Ciò può richiedere di affrontare e superare i blocchi fisici ed emotivi che impediscono la nostra espressione libera delle emozioni e sensazioni.

Anche il linguaggio del corpo, come espressioni facciali, gesti e postura, gioca infatti un ruolo fondamentale nella comunicazione emotiva ed efficace.

Liberarsi dalle tensioni profonde ci permette di usare naturalmente un linguaggio del corpo più coerente con la voce e le parole che utilizziamo.

Avere delle tensioni emotive, al contrario, rischia di rendere incongruente la nostra comunicazione provocando l’effetto nefasto di dire qualcosa con le parole, ma dire qualcos’altro  con la voce o con il linguaggio del corpo…

Come superare i blocchi:

  • Esercizi di Rilassamento: Svolgi tecniche di rilassamento per ridurre la tensione fisica e mentale come lo yoga, il thai chi, la bioenergetica, ecc.
  • Meditazione e Mindfulness: Svolgi queste pratiche per migliorare la consapevolezza emotiva e la connessione con il tuo Io interiore.

 

Estetica Vocale

Per coloro che desiderano approfondire la loro capacità di comunicare emotivamente con la voce, consiglio il nostro programma di Estetica Vocale che offre un percorso completo.

Questo percorso, tra le altre cose include anche il videocorso “Voce Veloce“, che si concentra sulla Tecnica Vocale per migliorare appunto l’espressività e la generazione di emozioni.

Inoltre, i webinar di allenamento e le consulenze individuali con il trainer, inclusi nel programma, permettono di personalizzare l’apprendimento e di migliorare in modo significativo.

Se oltre a questo vorresti approfondire anche altri aspetti della comunicazione come il mindset, il linguaggio del corpo e il flow comunicativo per comunicare con carisma, allora ti consiglio anche il programma di “Comunicazione Carismatica”!

(Potresti magari iniziare acquistando il libro di Comunicazione Carismatica®️ Qui su Amazon)

Consigli Pratici e Conclusioni

Per migliorare la tua capacità di comunicare emozioni con la voce, è importante allenarsi regolarmente.

Registra la tua voce, ascoltala per identificare aree di miglioramento, e cerca di incorporare le tecniche apprese nel tuo parlato quotidiano.

  • Pratica Costante: Fai esercizi giornalieri di tecnica vocale.
  • Registrazioni Vocali: Registrati spesso per analizzare e migliorare la tua performance vocale.
  • Feedback e Miglioramento: Chiedi feedback e continua a lavorare sulle tue aree di miglioramento.

Ricorda: comunicare emozioni con la voce non riguarda solo la tecnica, ma anche la connessione autentica con il tuo pubblico.

Aspira a parlare sempre col cuore, raggiungendo il cuore di chi ti ascolta.

Ascolta il Podcast di questo articolo su come comunicare emozioni !

L’armadio era pieno di vestiti.

Anche il letto era coperto di vestiti di tantissimi colori e stili diversi.

Tante paia di scarpe erano sparse sul pavimento…

“Alberto!
Dobbiamo andare a fare shopping perché NON SO cosa mettermi!”

Scoppiai a ridere…

Ogni volta che penso all’Estetica Vocale ripenso a questa scena con la mia ex ragazza e sorrido…

Quante persone cercano in tutti i modi di migliorare e cambiare la propria Estetica Fisica, comprando vestiti, andando in palestra, dal parrucchiere, dall’estetista, comprando gioielli…

Ma sono sempre insoddisfattec’è sempre qualcosa che manca.

Una insicurezza di fondo che fa correre le persone a investire giornalmente sulla propria estetica fisica, ma senza risolvere alla radice il problema…

Attenzione, va bene prendersi cura di sé per piacerci e piacere.

Allo stesso tempo però bisogna chiedersi, cosa che molti non fanno mai:

La mia ESTETICA VOCALE è CONGRUENTE
alla mia ESTETICA FISICA?

Ovvero, il modo in cui mi si Sente è lo stesso in cui mi si Vede?

Molto spesso la Risposta è NO.

La Voce, il Modo di Parlare, tramette caratteristiche, valori, eleganza, fascino, diversi (o molto diversi) da ciò che comunica il fisico.

Quante persone vestono eleganti, quante vogliono essere professionali e autorevoli…. ma quando parlano: l’eleganza sparisce!?

Voce stridula, forte cadenza, marcato accento regionale, parole mangiate, cantilene, assenza di autorevolezza, monotonia…

Questi sono solo alcuni dei problemi più frequenti nell’Estetica Vocale delle persone.

Problemi che ci sono, e si sentono. Gli altri li sentono.
Anche se non te lo dicono.

Ma hanno un effetto NEGATIVO sulla tua credibilità, sul tuo fascino, sulla tua coerenza, sulla tua leadership, sulla tua professionalità, sulla tua empatia, sulla tua autorevolezza, sulle tue vendite… sulla tua Vita.

Proprio come un vestito macchiato o lacerato.

Non andresti mai al lavoro con pantaloni sporchi di fango e macchie di ragù sulla camicia ….

E allora Chiediti:

Perché esco sempre con la Voce stridula e la Dizione sbagliata?

Perché lavoro parlando con Cantilene e mi continuo a mangiare le parole?

Perché continuo a mangiarmi le parole e parlare in mezzo dialetto?

Perché (aggiungi i tuoi errori/difetti di voce e dizione)?

Come Migliorare l’Estetica Vocale?

Lavorando su 2 Aspetti:

1) Correggendo la Dizione (fonetica, ortoepia, prosodia)

2) Migliorando la Voce (tecnica vocale)

Estetica Fisica: composta da: Vestito e Accessori

Estetica Vocale: composta da: Tecnica Vocale e Dizione

Se vuoi Approfondire e Risolvere il problema e migliorare la tua Estetica Vocale…

Richiedici una Consulenza Gratuita. Parla con noi fissando una Call da questo Link: https://dizionedigitale.it/contatti/

A presto,
Alberto Ranzato

Vorresti ricevere una Consulenza Strategica Gratuita per sapere come migliorare voce, dizione ed espressività?

Leggi attentamente questo articolo per capire come ottenerla

[ Avviso: Linee Guida per la Consulenza Strategica Gratuita ]

Ciao, sono Alberto Ranzato, il creatore di Dizione Digitale.

Nel caso tu, adesso o in futuro, voglia richiedere una consulenza strategica gratuita per capire come iniziare a studiare con Noi per migliorare DAVVERO voce, dizione ed espressività…. Lascia che ti dica meglio come funziona e quali sono i requisiti per riceverla…

Ultimamente ci stanno arrivando diverse richieste di consulenza, ma molte di queste non rispettano i requisiti, perciò qualcuno non viene chiamato (o non viene richiamato).

Quindi, prima che si verifichino altri casi di rifiuto vediamo, tra poco, quali sono le regole (necessarie per riuscire a dare a tutti il massimo aiuto).


Prima però lascia che chiarisca una cosa importante:

Dizione Digitale offre programmi esclusivi che accompagnano i propri studenti, settimana per settimana, nel loro studio e allenamento.

Questo richiede un grande impegno da parte nostra e perciò selezioniamo solo chi vuole ottenere veri risultati.

Vogliamo lavorare solo con chi ha sufficiente motivazione, determinazione e umiltà per essere accompagnato al suo massimo livello.

Proprio per il massimo impegno che noi infondiamo nell’aiutarti, tanto da offrire la garanzia “migliorato o rimborsato”, vogliamo lavorare solo con chi desidera ottenere risultati straordinari ed essere il nostro prossimo caso studio.


Ecco ora le linee guida per ricevere effettivamente una chiamata di consulenza strategica con noi per capire quale nostro programma di studio è più indicato per te:

1) La condizione necessaria per richiedere la consulenza è che tu sappia

– cos’è Dizione Digitale,
– chi sono io,
– cosa facciamo e come,
– perché siamo differenti da qualunque altro corso sul mercato,
– e le altre informazioni di base sul nostro brand,
– oltre che la consapevolezza di voler migliorare davvero.

In pratica devi aver visto:

il nostro Video Training Gratuito (che trovi QUI: https://dizionedigitale.com/registrazione-lezione-gratis/),

– oppure aver letto le varie pagine del nostro sito (tutti i Perché, e le pagine dei Corsi, e magari qualche articolo del Blog https://dizionedigitale.it )

– oppure i nostri contenuti free nell’Area Gratuita (https://dizionedigitale.it/area-gratuita/)

Dopodiché puoi passare al richiedere la consulenza gratuita. 

Vediamo cosa devi fare e cosa succederà:

2) Dopo aver visto il Video Training Gratuito, schedula il tuo appuntamento

Sotto al Video Gratuito troverai il pulsante per schedulare il tuo appuntamento. Solo pochi momenti sono liberi. Scegli tu quando fissare l’appuntamento. Una volta fatto potrai compilare il questionario conoscitivo di candidatura.

3) Compilare in modo esaustivo TUTTI i campi del questionario per la richiesta di consulenza.

Se non dai tutte le risposte alle domande che trovi nel modulo, argomentandole bene… beh, molto probabilmente la tua richiesta di consulenza sarà rifiutata.

4) Nella data e ora da te selezionate ti chiameremo

A questo punto le strade sono 2:

a) Ti chiamiamo ma tu non rispondi: Se non ti troviamo, riproviamo a chiamarti dopo 5/10 minuti, se non ti troveremo ancora il tuo appuntamento sarà cancellato e dovrai, se vorrai, schedulare un nuovo appuntamento.

b) Ti chiamiamo e tu rispondi: Perfetto. Saremo disponibili per ascoltarti, conoscerti e capire se e come potremo aiutarti.

Ti faremo varie domande per verificare il tuo livello di consapevolezza, capire le tue esigenze e necessità, e darti poi la mia soluzione e il percorso più adatto per te.

Però attenzione: al momento della consulenza, assicurati di trovarti in una stanza tranquilla con almeno 45 minuti a disposizione senza impegni o distrazioni.

Evita di fare la sessione in macchina, in treno, in bus, in aeroporto o in posti rumorosi e/o senza una buona linea telefonica.

Se al momento della consulenza sarai in posti rumorosi o non avrai il giusto tempo a disposizione il Tutor ti saluterà subito e la tua consulenza verrà cancellata.

Proprio come se andassi dal medico quindi ci sarà:

– una fase di ‘Anamnesi’
– poi avrai la ‘Diagnosi’
– infine saprai quale può essere la ‘Cura’ migliore.

Avvertenza: qualcuno resta spiazzato perché alcune volte non suggeriamo di comprare il nostro corso di dizione, ma di comprare altri corsi, o di sentire altri professionisti, o altro ancora…

Come ti dicevo, ti suggeriremo il percorso migliore per Te per risolvere al più presto e definitivamente la tua problematica specifica, e selezioniamo i nostri clienti.

Se, in base alle risposte che ci darai, reputeremo che i nostri percorsi non fanno per Te, te lo diremo e ti saluteremo.

5) Se Dizione Digitale sarà effettivamente la soluzione migliore per Te riceverai un’offerta e potrai iscriverti

Se, e solo se, sapremo con certezza che qualche nostro percorso di studio e allenamento, in linea con il tuo budget, ti può consentire di risolvere davvero e definitivamente la tua “problematica”, e ti consentirà di raggiungere i tuoi obiettivi, ti faremo un’offerta e avrai la possibilità di iscriverti al percorso di studio specifico che ti indicheremo.

Poi la scelta starà a te: 
– approfittare dell’offerta e iniziare subito il percorso di soluzione
– oppure continuare a tenerti i tuoi problemi ancora per un po’.

Se non usufruirai dell’offerta potrai poi iscriverti ai corsi solo nei rari momenti in cui apriremo pubblicamente le iscrizioni (a prezzo più alto).

 

Bene! Questo è tutto.
Come hai visto, ti ho svelato tutto il processo nella massima trasparenza.

Se hai già richiesto una consulenza strategica gratuita ma non ci siamo ancora parlati prova a richiederla nuovamente seguendo questa guida.

Se non hai mai chiesto una consulenza strategica con me o i miei Tutor, ma vorresti iniziare a migliorare DAVVERO voce, dizione ed espressività…

Allora ACCEDI AL VIDEO TRAINING GRATUITO E PRENOTA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA >>

e parliamone insieme.

A presto,
Alberto Ranzato – Dizione Digitale

Abbassa il Tono della tua Voce

e parla come James Bond

Sai che il Tono della Voce che usi quando parli ha un effetto incredibile ed immediato sulla tua credibilità e sul tuo carisma?

Prova a pensarci….

Il mio nome è Bond. James Bond.

Chi almeno una volta nella vita non ha sognato di sortire sul proprio interlocutore, presentandosi, lo stesso effetto che provoca Bond?
E invece quello che succede è l’effetto “casalinga disperata”:

“Ciao↑…, sono Maria↑.., sono una casalinga↑…”

Immagina se James Bond dicesse:

“Sono Bond↑… James Bond↑.. combatto i cattivi↑…”

Che dire, l’effetto risulta essere “LEGGERMENTE” diverso!!!!

Guarda questo video per capire meglio cosa intendo:

Ma perché tu non riesci a dare lo stesso effetto?
Cos’ha James Bond più di te?

Tranquillo… anche tu, con impegno, un giorno potrai presentarti alla James Bond lasciando a casa la Signora Maria!!!!
NESSUN TRUCCO!!

Quello che fa la differenza tra l’essere Bond o la signora Maria (N.B. niente contro le signore Maria né contro le casalinghe!) è il TONO della voce con il quale parli!!

Il problema nasce in età scolare!
Ci hanno insegnato, erroneamente, che la modalità corretta di parlare, è quella di ↑ALZARE↑ il Tono sul finale delle parole o delle frasi, a partire dalla ripetizione dei numeri, dei giorni e dei mesi dell’anno.

Questa modalità fa si che la nostra parlata, oltre ad essere poco carismatica ma anzi molto infantile, provochi quelle cantilene tanto fastidiose che fanno apparire il nostro discorso più una “lista della spesa” che un discorso piacevole da ascoltare!
Questa, ricorda, è la modalità SBAGLIATA!!

Se vuoi apparire più Carismatico e Coinvolgente, tutte le chiusure delle tue frasi dovranno avere un Tono ↓DISCENDENTE!↓

Ecco che allora avremo: “Sono Bond… James Bond

Puoi allenarti a gestire il tono della tua voce e tutti gli altri elementi espressivi: tempo, ritmo e volume, all’interno del nostro Corso di Dizione Online o nella nostra Voice Training Membership.

Quindi ricapitoliamo:

NO:↑ALZARE↑ il tono alla fine della parola o frase;

SI:↓ABBASSARE↓ il tono alla fine della parola o frase.

Non dimenticare inoltre che la tua voce risulta essere MOLTO più affascinante nelle tonalità più basse!!

Adesso è il tuo turno. Allenati, e la prossima volta che dovrai presentarti pensa a come si presenterebbe James Bond.

Respira, usa la tua tonalità bassa e con orgoglio inizia il tuo discorso alla James Bond: “Ciao↓, sono Maria↓. La casalinga Maria↓.”

Il Ritmo… un problema per tanti

Il Ritmo… una soluzione per tutti

Parlava con un ritmo così veloce e così in fretta che si mangiava le parole
alzi la mano chi non ha mai avuto una compagna di banco, sorella, amica o amico al quale doveva chiedere due volte cosa aveva detto!

Ascoltare queste persone è davvero una cosa faticosa, così come è altrettanto faticoso mantenersi concentrati e attenti davanti a un discorso estremamente lento e che non arriva mai al punto…

Troppo in fretta o troppo lento non può andare bene. Anche il nostro modo di parlare deve avere una cadenza tale da indurci ad ascoltare attentamente, o di esserne divertiti, intrattenuti, attratti… E volete sapere qual è il segreto?

È tutta una questione di Ritmo!

Sì avete capito bene, proprio come una canzone che ci piace e ci induce a tenere il tempo battendo il piede o le mani, anche il nostro modo di parlare può attrarre e coinvolgere chi ci ascolta. Specialmente quando parliamo in pubblico!

Non si può partire con una velocità e continuare sempre con la stessa velocità!

Riuscite ad immaginare un viaggio in automobile, tenendo sempre la stessa velocità?

Impossibile!

Dovremo invece seguire bene le curve, evitare gli ostacoli, fermarci agli stop, alternando il piede sull’acceleratore o sul freno.

Il Ritmo migliora la nostra comunicazione

Allo stesso modo, il nostro modo di parlare dovrà rispettare le diverse parti del discorso e modularne il ritmo ci consentirà di renderlo ancora più interessante, gradevole e coinvolgente.

Ma come fare per capire quale sia il ritmo giusto e quando dovremo accelerare e, al contrario, rallentare?

In primo luogo è di fondamentale importanza restare sempre concentrati sul nostro testo o discorso e perfettamente consapevoli di quanto stiamo facendo leggendo ogni frase: è sconsigliabile leggere tre frasi di seguito alla stessa velocità, riproducendo sempre le medesime pause (per esempio, fare sempre una pausa tra il soggetto e il verbo all’inizio di una frase).

È di fondamentale importanza variare, fare sempre cose differenti secondo il testo o il discorso che stiamo conducendo.

Il Ritmo: l’elemento espressivo più importante

Il ritmo è l’elemento che, più di qualunque altro, può rendere meno noiosa una lettura e, anzi, trasformarla in qualcosa di estremamente interessante.

Infatti, ci permette di non dover seguire pedissequamente la punteggiatura e ci rende liberi di non rispettare virgole e punti se, per esempio, questo è necessario per il crescendo della nostra lettura: un ritmo incalzante induce un senso di allerta, sappiamo che sta succedendo qualche cosa di importante…

La stessa cosa vale quando devi parlare in pubblico, davanti a poche persone o grandissime platee: modificando il tuo ritmo potrai dare movimento e fascino al tuo discorso, alla tua presentazione o al tuo corso di formazione.

Le persone ti ascolteranno con più piacere e rimarranno incollate alla tua voce e alle tue parole per tutto il tempo in cui parlerai.

Saprai di essere diventato bravo quando riuscirai a modificare la loro percezione del tempo: avranno provato così tanto piacere e interesse ad ascoltarti che gli sembrerà tu abbia parlato per solo pochi minuti invece che per una o due ore.

Capita spesso ai bravi relatori di avere proprio questo feedback dai loro ascoltatori.

Se ci pensi, questo errore nella percezione del tempo l’hai provato anche tu qualche volta… per esempio in un appuntamento romantico con il tuo amore…

Immagina di creare la stessa sensazione in tutti i tuoi ascoltatori ogni volta che parli…

Sarà un pò come se ogni volta in cui apri la bocca in pubblico, facessi innamorare di te e delle tue parole tutta la platea. 🙂

Questo stato si chiama “stato di Flow” e puoi imparare a crearlo in te e negli altri seguendo l’apposito corso Voice In Flow.

Come preparare un discorso e governare il Ritmo

Insomma, dal momento che non tutti siamo nati attori e forse siamo un po’ carenti dal punto di vista dell’interpretazione e dell’espressività, il ritmo può non solo salvarci ma addirittura farci ottenere dei risultati molto interessanti. Ecco quindi qualche piccolo accorgimento per rendere il nostro discorso o la nostra lettura più gradevoli e attraenti.

In primo luogo, il discorso o il brano da leggere vanno preparati prima, cercando di individuare le parti che dovranno essere enfatizzate o sottolineate da pause, accelerazioni o decelerazioni.

Per aiutarvi durante la lettura o mentre pronunciate il vostro discorso, dovrete inserire nel testo dei simboli che vi aiutino a ricordare il ritmo da utilizzare di volta in volta:

, piccola cesura

/ pausa breve

// pausa lunga

/// pausa molto lunga

→ accelerazione

← decelerazione

͡   legare due o più parole

V  prendere il respiro

↑ tenere sospesa/aperta una frase

↓ chiusura della frase (il tono scende)

____ la sottolineatura indica la parola o concetto chiave

Ti ricordiamo che puoi anche vedere il nostro corso di dizione online gratis.

Ad esempio, in questo video puoi sentire e renderti conto di quanto il Ritmo possa modificare un brano e dell’estremo livello a cui puoi arrivare anche tu.

Il ritmo è il nostro aiutante più prezioso, ma per governarlo bene è importante allenarsi.

Se desiderate fare altri utili esercizi li potete trovare nella sezione esercizi del nostro corso di dizione online.

Perché essere ascoltati è anche una questione di ritmo!

7 segreti per la lettura espressiva

Impara a leggere bene ad alta voce

Ti sei mai chiesto come migliorare la tua capacità di lettura per rendere più espressiva la tua voce per rendere la tua comunicazione più efficace?

È inutile negarlo, ci sono persone capaci di affascinarci dopo aver pronunciato quattro o cinque parole: il loro modo di porsi, il tono, il volume, il colore e il ritmo del loro eloquio compongono una sorta di melodia che ci ammalia al pari delle sirene di Ulisse.

Ma se pensi che questo sia un dono innato o che c’entrino qualcosa i geni e il DNA, rischi di commettere un errore che ti precluderebbe la possibilità di migliorare notevolmente il tuo modo di comunicare.

Certo, è vero che per alcune persone è più semplice esprimersi con proprietà di linguaggio e trasmettere esattamente i significati e le emozioni che desiderano. Ma è altrettanto vero che queste capacità si possono acquisire e aumentare, e il nostro Corso di Dizione Online ne è la dimostrazione.

Sono ormai moltissime le persone che al termine del nostro corso sono rimaste… “senza parole”, rendendosi conto di quanto era cambiato il loro modo di parlare e di comunicare.

Quindi, se pensi di non poter essere il tipo di persona che  improvvisa un discorso convincente (in privato, in pubblico o in video) con sicurezza e carisma… Leggendo questo articolo potrai cambiare idea e comprendere come invece acquisire una dizione impeccabile grazie a un po’ di costanza, allenamento, esercizio.

Molto bene! Andiamo al dunque: Scopriamo i 7 punti chiave per ottenere una buona lettura espressiva!

1) Impara a leggere ad alta voce e a interpretare

Per prima cosa, devi imparare a leggere ad alta voce e interpretare in modo corretto i testi. Sì, hai capito bene, occorre imparare a leggere, poiché un testo letto con passione e sentimento potrà coinvolgere ed emozionare al pari di un discorso spontaneo dettato dal cuore e dal sentire del momento.

2) Comprendi il significato

Per leggere bene, devi naturalmente analizzare e comprendere a fondo struttura e significato di un testo. Se, per esempio, non verifichi la punteggiatura rischi di arrivare senza fiato prima che il periodo termini o, viceversa, di fare delle pause o dare intonazioni di chiusura o di apertura laddove invece il discorso va avanti o al contrario volge al termine.

3) Cerca le parole chiave

Le parole chiave sono come dei veri e propri architravi sui quali il discorso si regge, sono quelle che ne trasmettono il significato e, per questo motivo, dovrai dare loro la giusta enfasi.

4) Rispetta gli elenchi

Gli elenchi sono una parte di un discorso dotata di una sua musicalità e che richiede di essere letta in modo appropriato. Evita di leggerli come se recitassi una novena, in modo piatto e incolore, ma dai la giusta enfasi ai concetti che ognuno dei punti elencati esprime. Devi sempre ricordare che il penultimo elemento tende ad abbassare l’ultima sillaba e a tenerla sospesa per andare a chiudere sull’ultimo elemento dell’elenco.

Esempio: “Sono andato al mercato, ho comprato un chilo di mele, uno di arance (giù verso il basso ma con ultima sillaba sospesa) ed uno di fragole (chiudo definitivamente)”.

5) Cerca il senso nascosto

Un testo può spesso nascondere tra le righe un significato sotteso, il cosiddetto sottotesto. È importante riconoscerlo perché potrebbe far variare il tuo modo di lettura e guidarti nell’interpretazione.

6) Elimina le cadenze dialettali

È indispensabile avere una parlata neutra, se vuoi approfondire meglio questo aspetto puoi leggere il nostro articolo “Elimina la cadenza dialettale in 15 mosse” (https://dizionedigitale.it/elimina-cadenza-dialettale/). Le cadenze dialettali conferiscono alla parlata una modalità che la rende simile ad una cantilena e, credimi, tutto questo non ha nulla di musicale. Il risultato finale di una forte cadenza dialettale è una parlata noiosa e monotona da ascoltare.

7) Rispetta i 3 piani di lettura

Un testo è come una casa a tre piani, dove a pianterreno abbiamo:

  • il piano narrativo con il nostro naturale tono di voce,
  • al primo piano il discorso diretto o le citazioni che richiedono una tonalità più alta e una voce un po’ più “portata”.
  • Nella cantina, infine, troviamo gli incisi, le parentesi, le informazioni secondarie che spezzano la frase principale e che leggerai con ritmo più veloce e una tonalità più bassa.

Vuoi saperne di più?

Compila il questionario che puoi trovare nell’Area Gratuita per ricevere una consulenza gratuita così puoi parlare direttamente con noi per sapere cosa puoi migliorare e come.

Cosa aspetti dunque, prova anche tu e resterai davvero stupito di quanto possa migliorare la tua capacità di comunicare, emozionare, coinvolgere le persone e avere maggior successo nella vita!

Cos’è il Colore della Voce?

Il colore fa parte del mondo dell’espressività della voce, alcuni lo fanno rientrare proprio tra gli elementi espressivi della voce: cioè tra gli elementi che generano l’espressività.

(puoi saperne di più sugli elementi espressivi della voce nell’apposito video che trovi su YouTube).

Ma comincia a scoprire come puoi variare il colore della tua voce mentre leggi o mentre parli guardando questo video di Alessandra De Luca.

Con i colori della voce generi le emozioni

Ricordate i primi anni di scuola, quando la maestra si raccomandava di leggere rispettando la punteggiatura? Quella potrebbe essere la prima memoria di un’intonazione volontaria della voce, momenti di sospensione, tono alto, tono basso, intonazione di chiusura…

Ricordando quelle letture a voce alta e l’ascolto dei compagni di scuola che magari stentavano a decifrare le parole e si inceppavano, riuscendo a rovinare del tutto e rendere sgradevole qualsiasi brano, poesia o passaggio letterario, sarà più evidente comprendere quanto sia importante l’eloquio e la modulazione della voce per rendere piacevole, o meno, parlare con qualcuno.

Una parlata piatta e monotona non potrà fare altro che annoiare il nostro interlocutore, mentre se imparerete a dare “colore” a quanto state dicendo, l’effetto su chi ci ascolta sarà ben diverso.

Il Colore è l’Intenzione

Il colore è l’intenzione che mettiamo in ciò che stiamo dicendo o leggendo, è qualcosa di difficile definizione poiché è legato alla nostra individualità, al nostro esclusivo e personalissimo modo di interpretare i fatti e le situazioni. È determinato, insomma, dalle emozioni sottese, dal nostro giudizio, dalla nostra ricerca del significato nascosto dietro alle parole o al testo.

Ma il colore della voce è importante anche per far comprendere immediatamente a chi ci ascolta davanti a quale brano si trova, o qual è l’emozione che stiamo trasmettendo: drammaticità, divertimento, romanticismo, ironia, autorevolezza…

I colori sono infiniti

I colori che possiamo legare ad una parola o a un testo sono davvero infiniti e, per dimostrarvelo, vi chiedo di provare ad associare le emozioni legate a queste parole:

SquillanteDrammaticoGrave
ImperiosoImploranteIronico
MaliziosoAggressivoAffermativo
SensualeBonarioAfflitto
UmileCordialeRomantico
ViolentoAnsiosoSolenne
ScherzosoLacrimosoMinaccioso
AmorosoNarrativoVolgare
InterrogativoAffettuosoConvincente
IrosoFieroSincero
IndifferenteTristeConclusivo

L’allenamento aiuta a tramettere le Emozioni

Un buon allenamento per abituarci a trasmettere le emozioni sottese ad ogni parola o testo, è quello di scegliere frasi o testi brevi e provare a pronunciarli dando ogni volta intonazioni diverse, registrandosi.

Ripetendo più volte questo esercizio ci accorgeremo che diventeremo sempre più abili a trasmettere “colori” diversi.

Un’altra modalità per allenarsi ad utilizzare il “colore” giusto legato alla frase o al testo che stiamo leggendo è quello di interpretare in chiave “drammatica” un testo allegro e gioioso e, viceversa, trasformare una poesia d’amore, romantica, in versione ironica o ridicola…

Oltre ad essere divertente, questo utile esercizio ci consentirà di imparare a governare i “colori” della nostra voce e a trasmettere esattamente quello che desideriamo.

Vi sembra difficile? Non lo è affatto, vi basterà immaginare per esempio come si struttura una fiaba e utilizzare la stessa modalità per raccontare una storia drammatica: c’era una volta… un omicidio…

Oppure, provate ad utilizzare la struttura di una barzelletta per leggere una poesia d’amore: la sai l’ultima? Due cuori e una capanna si incontrano e….

Provate e vi sorprenderete dei risultati e, se desiderate approfondire questo particolare aspetto della dizione, troverete molti spunti e tanti consigli preziosi nel corso on line di Dizione Digitale.

Elementi Espressivi e Respirazione Diafarammatica

Come ottenere la tua voce più bella

Vi è mai capitato di annoiarvi a morte a una conferenza, durante un corso, oppure durante una presentazione?

Rassicuratevi, non è colpa della vostra mancanza di concentrazione, se siete distratti probabilmente è dovuto al fatto che il vostro interlocutore non sa usare bene gli elementi espressivi della voce ne la corretta respirazione diaframmatica, risultando così monotono, lento, piatto.

Chi svolge professioni che richiedono di saper parlare in pubblico, ma anche chi utilizza la voce quale strumento di “vendita” – sia che la usi per mostrare sé stesso in maniera convincente e con sicurezza, sia per vendere prodotti o servizi – dovrebbe innanzitutto eseguire un semplice ma indispensabile test: registrare la propria voce e riascoltarla.

Che tipo di voce avete?

Cristallina, limpida oppure rauca, nasale, o ancora fioca, cupa, piena, chiara, alta o bassa…

È matematico: alla maggior parte di noi non piace affatto la propria voce registrata. Ma questo è il primo, fondamentale passo per capire che è necessario fare qualcosa per migliorarla. E tutti, ma proprio tutti possono trarre grande vantaggio da alcuni semplici accorgimenti.

Certo, perché avere una bella voce o un bel timbro non è sufficiente per attirare l’attenzione ed essere ascoltati: tono, colore, volume e ritmo…

Gli ingredienti chiave della ricetta che renderà la vostra voce irresistibile sono: elementi espressivi e respirazione diaframmatica.

Gli elementi espressivi della voce

Il tono della voce serve a comunicare l’emozione sottesa a quello che stiamo dicendo: allegro, serio, autorevole, triste, annoiato, irritato, arrabbiato, sicuro, spaventato. A ogni emozione corrisponde un tono di voce che ce la comunicherà immediatamente. Ecco perché lavorare sul tono della voce è importante per trasmettere ed entrare in contatto con chi ci ascolta.

Il colore della voce è il timbro, quello cioè che ci consente di distinguerci da chiunque altro quasi fosse un’impronta digitale ed è legato al nostro esclusivo e inimitabile modo di utilizzare corde vocali, respirazione e tutti gli organi preposti all’emissione del suono.

Il volume è invece naturalmente l’intensità del suono che emettiamo. Alto o basso a seconda che si usi la voce di petto o quella di diaframma, nella vita quotidiana utilizziamo un mix di entrambi: tutti abbiamo sperimentato situazioni nelle quali un volume basso era il più indicato come per esempio nelle relazioni affettive.

Imparare a modulare il proprio eloquio con ritmo adeguato, ci consente di catturare e trattenere l’attenzione. E’ un’abilità indispensabile per chi parla in pubblico, tiene corsi oppure svolge professioni in cui deve relazionarsi con clienti, fornitori, dipendenti…

Guarda anche questo video per capire di più sugli elementi espressivi:

La respirazione diaframmatica

Uno degli elementi più importanti per modulare e migliorare la propria voce è la respirazione:

non dovrà essere superficiale ma profonda, dovrà cioè utilizzare il diaframma, l’organo più importante per chi utilizza la voce in modo professionale.

Questo muscolo membranoso e mobile, che divide la cavità toracica da quella addominale, funziona come una sorta di mantice.

Imparare ad utilizzarlo in modo efficace significa ampliare la capacità di immagazzinare aria nei polmoni e un miglior controllo di quella che espiriamo.

Una buona respirazione vedrà quindi l’addome alzarsi quando inspiriamo ed abbassarsi quando espiriamo.

Imparare a respirare in modo completo ed eseguire alcuni semplici esercizi, come quelli che spieghiamo nel corso Dizione Digitale Online, vi permetterà di trovare tono, colore volume e ritmo. Al termine di questo percorso la vostra voce migliorerà e resterete stupiti di quanto potrà essere diversa.

Cercate di eseguire gli esercizi con costanza, quotidianamente, solo così la vostra voce continuerà a essere piacevole, bella da ascoltare, affascinante, in altre parole irresistibile!